Colombia

(Colombia)

Vendita rum colombia

Colombia

Il rum è un distillato derivato dalla canna da zucchero o dalla melassa che da oltre cinque secoli accompagna le belle serate di tanti buongustai. Tra i numerosissimi e svariati distillati presenti in tutto il mondo, il rum cubano, in particolare quello della terra colombiana, è tra quelli più leggeri, dal gusto dolce e per questo spesso utilizzato a fine pasto per accompagnare i dolci. Grazie alle morbide note di miele e frutta, questo rum è idoneo per creare cocktail a base di succo di frutta e lime. Come abbiamo precedentemente enunciato le prime produzioni di rum caraibico risalgono al mille e settecento, ben due secoli dopo quelle già più note europee. Da lì a poco, questa bevanda ebbe una diffusione importante nel nuovo continente e su tutte le imbarcazioni che navigavano nei pressi delle coste americane, in particolare sulle navi militari, oltre che essere particolamente prediletta da pirati e marinai. Nel corso degli anni e dei secoli, questo distillato ha subito numerose sperimentazioni in base soprattutto al territorio di produzione. Basti pensare al rum spagnolo e alle versioni caraibiche, come quello giamaicano, cubano e colombiano. Quello che differenzia la produzione alcolica caraibica dal resto del mondo sono le caratteristiche territoriali e il clima sempre caldo e umido che permette di ottenere una produzione di canna da zucchero e di melassa, dalla quale viene estratta l'essenza di questo distillato, dalle dolci note e da un colore chiaro, quasi paglierino indice di un buon invecchiamento esclusivamente in botti di quercia americana.

Informazioni su Colombia

Regione Colombia
Nazione Colombia
Clima e terreno Il clima della Colombia varia dalle condizioni estreme di freddo, presenti nei ghiacciai andini, ai climi più caldi presenti sul livello del mare, con due stagioni asciutte e due di pioggia influenzate dai venti alisei e dalla zona di convergenza intertropicale, a loro volta influenzati dagli effetti di El Niño e La Niña.[56] La temperatura è relativamente uniforme per la maggior parte dell'anno ed è determinata da vari fattori quali la pioggia, l'intensità delle radiazioni solari, i venti, l'altitudine, la continentalità e l'umidità atmosferica,[57] che dà vita ad un mosaico di climi e microclimi: il clima della savana, caratterizzato da una stagione secca e una piovosa, tipica della regione dell'Orinoco; un clima superumido nella giungla, con abbondanti precipitazioni e piccola variazione di temperatura, tipico della regione del Pacifico, del Rio delle Amazzoni, dei bacini idrografici del Magdalena e del Catatumbo; un clima umido e piovoso con temperature elevate nel Caquetá, nel Vaupés, parte di Antioquia e Córdoba e infine un clima arido nei deserti del Tatacoa e Candelaria. Nella regione caraibica della Colombia si verificano inondazioni, trombe d'aria, tornado e forti venti, in particolare nelle vicinanze del dipartimento dell'Atlantico. Le regioni di La Guajira e dell'arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina sono esposte a cicloni atlantici.
Storia In età precolombiana la Colombia, a esclusione dei bassopiani orientale e atlantico, era abitata da gruppi della famiglia linguistica chibcha, in possesso di culture di livello piuttosto alto. La costa settentrionale della C. fu scoperta prima dalla spedizione di A. Vespucci e A. de Hojeda (1499), poi da R. de Bastidas (1502). Hojeda nel 1508 e D. de Nicuesa nel 1509 tentavano invano di colonizzare la costa; ma solo nel 1536-38 G. Jiménez de Quesada giunse all’altopiano di Cundinamarca, dove nel 1538 fondò Santa Fe de Bogotá, sconfiggendo i Chibcha e fondando la provincia di Nueva Granada. Le esplorazioni e fondazioni continuarono nei tempi coloniali, mentre la regione costituiva una audiencia dipendente dal vicereame del Perù, fino alla costituzione (1739) del vicereame di Nueva Granada, con giurisdizione all’incirca sulle attuali Colombia, Panama, Venezuela, Ecuador. La lotta contro la dominazione spagnola sfociò nella proclamazione dell’indipendenza di tale territorio (1819) con il nome di República de la Gran Colombia, la cui costituzione fu promulgata nel 1821 e della quale fu eletto presidente S. Bolívar. I contrasti insorti tra le diverse regioni che facevano parte della Gran Colombia portarono però ben presto al suo frazionamento: morto Bolívar nel 1830, nel 1831 fu sancita la separazione fra il Venezuela, l’Ecuador e la Colombia (comprendente allora anche Panama), che assunse il nome di República de la Nueva Granada.
Piatti tipici La cucina colombiana offre numerose specialità infatti, a seconda delle regioni, si possono provare numerosi piatti. Nelle zone costiere e nelle isole a farla da padrone è naturalmente il pesce, cotto spesso arrosto assieme a crostacei (ottime le aragoste e i calamari) e frutti di mare, mentre nelle zone dell’interno la dieta è basata prevalentemente su piatti di carne suina e bovina, cotta sovente arrosto o in umido con contorno di fagioli, riso e patate. Tra i piatti principali ricordiamo la lechona. Tra le bevande, oltre a quelle analcoliche, molto diffuse, come la coca-cola e la fanta, è diffuso l’uso della birra nazionale, generalmente leggera, del ron e dell’aguardiente. Ma il vero vanto della Colombia è rappresentato dal caffè, che importato in queste terre dagli europei nel XVIII sec. ha trovato qui un ambiente favorevole per riprodursi e, grazie anche a tecniche di lavorazione che si sono evolute nel tempo, è considerato oggi uno dei migliori al mondo.

Immagini Colombia

Rum Colombia più venduti

Vendita rum Colombia online

Liquori
20,00%, 0,70 l
€ 27,45 IVA escl.
Non spedibile in Stati Uniti d'America

La vostra opinione per noi è importante.
Lascia la tua recensione o scopri cosa dicono di noi i nostri clienti!