Vernaccia trentina

Vernaccia trentina

Informazioni su Vernaccia trentina

Vitigno Vernaccia trentina
Sinonimi Bianchetta trevigiana, Vernazzola, Vernaccia del cavalot, Vernaccia di Tezze.
Colore bacca Bacca bianca
Vigoria Ottima
Maturazione Media-tardiva.
Storia Coltivata diffusamente in Trentino da molto tempo. Viene citata dal poeta cinquecentesco conte Nicolò d’Arco nella sua ode alla Vernaccia di Drò (Valle del Sarca); nella quale definisce il vino ottenuto da tale varietà “il migliore vino bianco del Trentino”. Nell'Ottocento ebbe una forte diffusione specialmente nelle zone pianeggianti del fondovalle, in quanto il mercato richiedeva ingenti quantitativi di mosto bianco per sostituire le quantità dei vini che precedentemente venivano importate dalle produzioni dei vitigni bianchi ungheresi, distrutte dalla fillossera. In Trentino fino all'inizio del ‘900 si producevano mediamente 210 mila ettolitri di questo vino. L’origine del nome forse viene da “verna” che significa servo, ovvero nato in casa del padrone, quindi da “vernaceus”. Il termine può indicare un vino destinato alla servitù.
Caratteristiche ampelografiche Apice del germoglio: forte tomentosità con internodi verdi. Foglia adulta: pentagonale, trilobata con bollosità e fortissima densità di peli striscianti nella pagina inferiore. Il seno peziolare è poco aperto a forma di V. I seni laterali superiori sono aperti, mentre quelli inferiori sono appena accennati. Grappolo a maturità: medio, compatto, conico. Acino: di dimensioni media, ellissoidale largo, di colore verde-giallo e di sapore neutro.

Vini Vernaccia trentina più venduti

Vendita vini Vernaccia trentina online

89
Bianco spumante metodo classico pas dosé
12,50%, 0,75 l
CHF 20,65 IVA inc.
Acquista

La vostra opinione per noi è importante.
Lascia la tua recensione o scopri cosa dicono di noi i nostri clienti!