New York

(Stati Uniti d'America)

Vendita gin new york

New York

New York meglio conosciuta come la Grande Mela oggi vanta una grande produzione di whisky e gin grazie alla diffusione di numerosissime piccole distillerie. La produzione in tutto il continente americano di gin e whisky raggiunse i massimi livelli verso la fine del mille e settecento a seguito della nota Sugar Act, ovvero a seguito del proibizionismo attuato nei confronti della canna da zucchero dagli anglosassoni verso le colonie del nuovo mondo. Volti noti come George Washington e Paul River furono in passato grandi consumatori e produttori di gin. Lo stato di New York vanta la nascita e crescita di numerosissime piccole distillerie, circa più di duecento negli ultimi due anni. Questi dati sono a conferma di una tradizione secolare, che fonda le sue radici nella tradizione anglosassone e che tutt'oggi non conosce crisi. La ricca e sempre all'avanguardia città di New York, negli ultimi anni ha ceduto alla produzione del whisky artigianale a base di mais e segale locale, senza filtrazione e alcuna impurità, superando anche il tradizionale invecchiamento in botti di quercia. Attualmente la città di New York, con le sue numerose micro distillerie, ha ceduto alla produzione del whisky moonshiner, in quanto si può consumare subito senza bisogno di invecchiare nelle botti, da qui il nome di White dog per il suo colore trasparente, sempre più simile all'acquavite. La produzione di gin non stenta a rallentare a New York come nel resto dell'America, infatti la produzione del classico gin newyorchese a base di cannella, ibisco e sambuca, con i suoi quarantasei gradi e dal gusto secco, non troppo zuccherino è ancora oggi la bevanda più consumata.

Informazioni su New York

Regione New York
Nazione Stati Uniti d'America
Clima e terreno New York è una città marittima, ma il suo clima ha spiccate caratteristiche di continentalità, analogamente al resto della fascia costiera atlantica degli Stati Uniti nordorientali. È caratterizzato da inverni lunghi e freddi relativamente alla sua latitudine, con temperature medie (tra la minima e la massima) di 0 °C o poco superiori e punte di -20 °C, burrasche di neve e tempeste a causa della corrente del Labrador e della assenza di ripari che possano proteggere la regione dagli impetuosi venti settentrionali. Le estati sono calde e umide (25 °C di media in luglio).
Storia La prima origine di New York risale al 1626, quando l’olandese P. Minnewit acquistò dagli Indiani l’isola di Manhattan e vi fece costruire il forte Amsterdam. Un centro commerciale (chiamato Nuova Amsterdam) sorse intorno al forte, popolandosi di protestanti profughi da ogni parte dell’Europa e della Nuova Inghilterra. A causa del governo dispotico della Compagnia Olandese delle Indie Occidentali, gli abitanti costrinsero il governatore P. Stuyvesant alla resa, allorché la flotta inglese si presentò davanti alla città (1664); questa divenne possedimento inglese, mentre in onore del duca di York assunse il nome attuale, insieme all’intero territorio della Nuova Olanda. Tornata agli Olandesi (1673-74), la città fu in mano inglese dal 1776 al 1783; dal 1789 al 1790 costituì la sede del governo degli Stati Uniti. Durante la guerra civile (1862-65) fu teatro di sommosse contro la coscrizione e tentò addirittura di erigersi in repubblica autonoma. La Grande New York (così chiamata dal 1898, quando terminò l’inglobazione dei distretti amministrativi limitrofi) per il suo carattere di metropoli del commercio internazionale fu più tardi ostile al protezionismo e favorevole alla politica filoeuropea della Società delle Nazioni. L’11 settembre 2001 Manhattan fu oggetto di un attacco terroristico senza precedenti. Due aerei di linea, dirottati da gruppi di terroristi islamici, nel giro di poche decine di minuti si abbatterono sulle Twin Towers del World trade center, causando il crollo delle stesse torri e di alcuni edifici limitrofi, e migliaia di vittime.
Prodotti tipici L’American Dry Gin è un gin prodotto negli Stati Uniti sullo stile del London Dry Gin, mediante distillatori a colonna, ma è meno profumato di quello londinese. Il sistema produttivo prevede che non vengano distillati cereali, ma si utilizza alcol industriale che viene poi addizionato di bacche di ginepro o di aromi vari, quali semi di finocchio e di anice, scorza d’arancia e di limone; in sostanza si stratta di un prodotto artificiale.
Piatti tipici Viaggiare a New York è come visitare il mondo intero. La maggior parte dei ristoranti stellati della Guida Michelin si trovano proprio a New York. New York è il sogno di tutti i viaggiatori “buone forchette”. La città offre diverse esperienze culinarie in zone – The Bronx, Brooklyn, Manhattan, Queens e Staten Island – che possono essere classificate principalmente in base all’origine dei loro abitanti. Il cibo, così come l’arte e l’intrattenimento, riflettono le idiosincrasie di tutti gli immigrati che sono venuti alla ricerca di una migliore qualità della vita, senza peró abbandonare i propri costumi, tradizioni e religioni. E le ricette delle loro nonne. Così troviamo da un quartiere all’altro, ingredienti e creazioni culinarie diverse e succulente come le latine, europee (soprattutto italiane e francesi) o asiatiche.

Vendita gin New York online

Totale 2 prodotti
Ordina per 
Gin
Prohibition Distillery
Ci siamo ispirati ad un procimento in uso a Londra dove su usa una fase di macerazione di una miscela di piante.
47,00%, 0,70 l
€ 38,05 IVA escl.
Non spedibile in Stati Uniti d'America
€ 42,56 IVA escl.
Non spedibile in Stati Uniti d'America

La vostra opinione per noi è importante.
Lascia la tua recensione o scopri cosa dicono di noi i nostri clienti!