Verdello

Verdello

Informazioni su Verdello

Vitigno Verdello
Sinonimi Verdetto
Colore bacca Bacca bianca
Vigoria Media
Maturazione Fine settembre - primi di ottobre.
Produttività Buona
Zone di coltivazione E' presente in Umbria, ove viene coltivato soprattutto nel comprensorio dell'orvietano ed intorno al lago Trasimeno, e, più marginalmente, in Toscana, quasi esclusivamente nelle zone del grossetano più vicine al confine umbro, in primis intorno a Pitigliano, Sorano e Sovana.
Storia Non si conosce l'origine certa del vitigno in quanto non vi è nessuna documentazione in merito. Quindi l'origine lascia spazio alle più svariate ipotesi, da quella etimologica a quella botanica. L'etimologia della parola fa presumere ad alcuni una sua parentela con il Verdelho del Portogallo, in particolare di Madeira. Contrari a questa ipotesi gli ampelografi che non vedono nessuna similitudine tra i due vitigni. D'altra parte nessuna analisi del DNA è stata ancora effettuata e tutte le ricerche storiche non forniscono nessun supporto alla teoria. Non vi sono infatti fenomeni immigrativi di rilievo segnalati tra Madeira e l'Umbria. Non vengono segnalate talee in viaggio tra le due aree e niente fa presupporre all'introduzione in Italia della varietà. La teoria dell'origine portoghese quindi, anche se non può essere del tutto scartata, ha pochissime probabilità di essere confermata. Resta una similitudine talmente bassa da non essere presa in considerazione. Sempre restando sul fattore etimologico, anche altre uve che possono richiamare al verde non mostrano nessuna probabilità di ogni parentela. La sua origine più probabile quindi, resta quella autoctona umbra, dove si dovrebbe risalire al nome per la colorazione delle bacche, verde anche in settembre, che si spegne solo a maturazione totale. Le documentazioni ufficiali più recenti d'altra parte appartengono alla fine dell'Ottocento, in epoca molto tarda dunque. Una descrizione ad opera di Tonicello infatti compare solo nel 1894, ripreso poi dal Malon nel 1909. per tutti e due gli scrittori non vi sono dubbi sull'origine umbra del vitigno che venne presentato anche nel 1949 al Congresso Vitivinicolo e alla Mostra dell'Uva di Perugia dove venne dichiarata ancora autoctona.
Caratteristiche ampelografiche Foglia media, orbicolare, pentalobata; grappolo medio-grande, di forma piramidale, alato, molto compatto; acino medio-piccolo, sferico, con buccia spessa e consistente, mediamente pruinosa, di colore giallo-verdastro con striature marroni. Preferisce i terreni collinari, di buona esposizione, ventilati, mediamente fertili, freschi, di natura argillosa e calcarei, dimostranda una scarsa adattibilità agli ambienti siccitosi ed un'elevata sensibilità all'oidio ed alla botrite; è in grado di assicurare una produzione buona e regolare.
Caratteristiche del vino che si ottiene con questo vitigno Viene utilizzato, in vinificazione, sempre con altre varietà, mai in purezza, in primis col Trebbiano toscano e il Grechetto. Consente di ottenere vini dal profumo fruttato ed sapore amarognolo, e nei tagli è in grado di conferire una certa acidità unita ad una buona struttura. E' da sempre utilizzato, con questo scopo, nell'uvaggio del vino a Doc Orvieto.
Note Può essere infatti servito sia con le verdure grigliate che con il pesce di lago, ma riesce ad abbinarsi bene anche con i formaggi duri e i crostacei. Ottimo infine con le minestre.

Immagini Verdello

Dicono di noi
Newsletter

Sconti fino al 30%!

Nella nostra enoteca online potrai trovare la vendita dei migliori vini al miglior prezzo. Iscriviti alla newsletter e sarai informato in anteprima sulle nostre promozioni.

 

Leader nella vendita vino online. Accettiamo:
Enoteca online certificata:
 ·  Via Campo dei fiori 4 (Gigante) · 47122 Forli' (FC) - Italy · C.F./P.Iva IT03868400403 - C.C.I.A.A. FO319770 · Cap. soc. 50.000€ i. v. ·   Tel: +39 054327235 · Cell: +39 3929293918

Prodotto aggiunto al carrello