Malvasia bianca

Malvasia bianca

Informazioni su Malvasia bianca

Vitigno Malvasia bianca
Sinonimi malvasia.
Colore bacca Bacca bianca
Diffusione originale Autoctono
Vigoria Ottima
Maturazione Terza decade di settembre.
Produttività Media o medio-elevata, generalmente presente anche a livello dei rami anticipati.
Zone di coltivazione Il vitigno Malvasia Bianca si trova soprattutto nel sud Italia dove in genere viene vinificato assieme ad altre varietà. In Puglia si trova principalmente nella composizione della doc Leverano, dove è il vitigno principale per quattro tipi distinti di vino. Si trova infatti all’85% nel Leverano doc Malvasia, nel Bianco, nel Passito e nel Vendemmia tardiva. In Calabria, la Malvasia Bianca è presente fino al 50% nel Bivongi Bianco, doc della provincia di Reggio Calabria, ed è anche presente nel San Vito di Luzzi Bianco.
Storia Il nome comune dei vari vitigni si deve al nome Monembasia, cittadella greca fortificata dell'antico impero bizantino da cui venivano importati a Venezia vini dolci identificati con il nome della città a partire dal Medioevo. Il Malvasia Bianca Lunga è conosciuto anche con il nome di Malvasia del Chianti in quanto parte del famoso taglio del Chianti che fu messo a punto nel 1870 dal Conte Benito Ricasoli insieme al Sangiovese, al Trebbiano e al Canaiolo.
Caratteristiche ampelografiche Foglia: medio-grande, pentagonale, eptalobata; lembo spesso, con superficie bollosa, talora un po' increspata e spesso con depressioni alla base delle nervature principali; di colore verde scuro con nervature verdi (raramente rosate al punto peziolare); profilo piano; denti pronunciati a margini rettilinei; seno peziolare chiuso o con bordi leggermente sovrapposti, a V o a lira; i seni laterali superiori sono profondi, a lira con bordi sovrapposti; pagina inferiore glabra con nervature setolose (peli corti). Grappolo: medio-grande, piuttosto allungato; cilindro-conico con 2-3 ali, generalmente compatto; peduncolo corto e robusto, verde. Acino: grande, da sferoidale ad ellissoidale (diametro long./diam. equat. = 1.03); buccia pruinosa, di medio spessore ma consistente, di colore giallo verdastro, che diviene dorato o addirittura ambrato quando ben esposta al sole; polpa piuttosto consistente e aderente ai vinaccioli; a sapore intensamente aromatico, moscato, gradevolissimo; distacco dell'acino dal pedicello difficile.
Caratteristiche del vino che si ottiene con questo vitigno Se ne ricava un vino leggermente sapido, non particolarmente aromatico e poco fresco. E' presente in diverse DOC dell'Italia Meridionale.
Note Resistenza ai parassiti ed altre avversità: generalmente poco suscettibile ad avversità e malattie, tranne che per una modesta tolleranza nei confronti dell'oidio; nettamente meno suscettibile del Moscato bianco alla muffa e al marciume, malgrado il grappolo altrettanto compatto, in parte grazie alla buccia dell'acino spessa e resistente. L'uva si mantiene sana a lungo sulla pianta, l'acino è ben aderente al pedicello.
Autoctono
(Locale)
Vendita vini Autoctono - (Locale)

Immagini Malvasia bianca

Dicono di noi
Newsletter

Sconti fino al 30%!

Nella nostra enoteca online potrai trovare la vendita dei migliori vini al miglior prezzo. Iscriviti alla newsletter e sarai informato in anteprima sulle nostre promozioni.

 

Leader nella vendita vino online. Accettiamo:
Enoteca online certificata:
 ·  Via Campo dei fiori 4 (Gigante) · 47122 Forli' (FC) - Italy · C.F./P.Iva IT03868400403 - C.C.I.A.A. FO319770 · Cap. soc. 50.000€ i. v. ·   Tel: +39 054327235 · Cell: +39 3929293918

Prodotto aggiunto al carrello