Biancame

Biancame

Informazioni su Biancame

Vitigno Biancame
Sinonimi bianchello, uva bianca, balsamina bianca, greco bianco, morbidella, biancone, biancuccio, greco, greco bianchello, greco bianco, biancuccio.
Colore bacca Bacca bianca
Vigoria Ottima
Maturazione Primi venti giorni di ottobre.
Produttività Abbondante e costante.
Zone di coltivazione La sua zona di produzione si trova sulla costa orientale dell'Italia settentrionale, tra Emilia-Romagna e Marche, lungo il litorale e le zone collinari ad esso adiacenti.
Storia Il Biancame deve il suo nome al colore piuttosto scarico delle sue uve. Le origini del Biancame risalgono a qualche secolo avanti Cristo, ma la diffusione del vitigno iniziò dal 500 a.C. Addirittura Tacito suppone che i vini prodotti con il Bianchello (Biancame) siano stati la causa principale della sconfitta di Ausdrubale inferta dai romani nella famosa guerra del Metauro, con i guerrieri Cartaginesi in stato di ubriachezza. L'inizio della sua valorizzazione del Biancame risale al 1969, quando ha dato origine alla denominazione Bianchello del Metauro DOC.
Caratteristiche ampelografiche Foglia: di media grandezza o quasi grande, pentagonale, quinquelobata; seno peziolare chiuso e anche con bordi sovrapposti; seni laterali superiori a lira chiusi, molto profondi; seni laterali inferiori a lira semi chiusi, mediamente profondi; pagina superiore glabra, di colore verde leggermente pallido, vescicolosa e bollosa; pagina inferiore con tomento lanugginoso, lembo ondulato, lobi ondulati, con angoli alla sommità retti; nervature principali sulla pagina inferiore di colore verde, con qualche peluria; dentatura non molto regolare, in una o due serie, con denti di media grandezza, a margini rettilinei o leggermente curvilinei, a base di media larghezza. Grappolo: quasi grande, semi-serrato o semi spargolo, cilindro-conico, spesso alato e anche piramidale e biforcato, peduncolo lungo o di media lunghezza, semi-legnoso; pedicello di media lunghezza e grossezza e di colore verde; cercine evidente, di media grossezza e di colore verde; pennello grosso e di volore verde giallastro. Acino: di media grossezza, rotondo, sezione trasversale regolare, buccia sottile e non molto consistente, di colore giallastro, spesso cosparsa di punteggiature e macchie marrone, scarsamente pruinosa, ombelico mediamente evidente; polpa sciolta e a sapore semplice; separazione dell'acino dal pedicello di media difficoltà.
Caratteristiche del vino che si ottiene con questo vitigno Il vino che si ottiene dal vitigno biancame è di colore giallo paglierino. Al palato è fruttato, speziato, fresco.
Note Da qualche zona, specie della provincia di Pesaro, in passato era utilizzata come uva da consumo diretto e come tale era anche esportato. Presentemente è utilizzato solo per la vinificazione.

Immagini Biancame

Siamo spiacenti, nessun risultato trovato per questa ricerca.

Dicono di noi
Newsletter

Sconti fino al 30%!

Nella nostra enoteca online potrai trovare la vendita dei migliori vini al miglior prezzo. Iscriviti alla newsletter e sarai informato in anteprima sulle nostre promozioni.

 

Leader nella vendita vino online. Accettiamo:
Enoteca online certificata:
 ·  Via Campo dei fiori 4 (Gigante) · 47122 Forli' (FC) - Italy · C.F./P.Iva IT03868400403 - C.C.I.A.A. FO319770 · Cap. soc. 50.000€ i. v. ·   Tel: +39 054327235 · Cell: +39 3929293918

Prodotto aggiunto al carrello