Vendita vino online su Xtrawine
Cortaccia

Cortaccia

Vendita vini Cortaccia In seguito ad una grave crisi dilagante nel settore vinicolo, al 13 maggio 1900, 42 viticoltori di Cortaccia decisero di effettuare la prima assemblea generale della cantina Sociale nella quale fu eletto presidente Johann Kofler che rimase in carica fino al 1924. Fino a quel momento l’uva era venduta all’ingrosso trasportandola con i carri trainati da buoi fino a Cornaiano ed impiegando un’intera giornata per conferire dieci ettolitri d’uva che successivamente, una volta lavorata, avrebbe raggiunto i diversi mercati dell’Impero ed esteri. A quel tempo non esisteva alcun commercio al dettaglio e si dovette attendere il termine della prima Guerra Mondiale per registrare la vendita della prima bottiglia di vino. Nel 1905 fu consegnato un quantitativo di appena 3.000 ettolitri, ma nel 1913 il direttivo dovette confrontarsi con una grave crisi sul collocamento del vino a causa della concorrenza esercitata del Tirolo italiano che faceva pressione sui prezzi.

Nel 1918 alla fine della Guerra Mondiale in seguito alla difficile situazione creatasi (acquartieramento delle truppe nella cantina) era impossibile eseguire nessun lavoro in cantina. Poiché fino a quel momento non era stato venduto alcun quantitativo di vino, riuscirono a pagare ai soci la bassa cifra di circa 40 corone ad ettolitri. Dopo alcuni anni in seguito ai grandi cambiamenti politici, economici e cooperativistici fu deciso di aumentare il numero di soci tant’è vero che nel 1926 entrarono a far parte 57 nuovi soci costruendo una nuova cantina dotata di botti per 12.000 ettolitri. Nel frattempo era stato eletto il nuovo presidente nella persona di Alois Anrather che ricoprì l’incarico dal 1924 al 1928.

Purtroppo in seguito alla costruzione dell’ospedale nel 1925 l’amministrazione comunale aumentò l’affitto da 1.400 Lire a 2.500 Lire. La costruzione della nuova struttura per 1.200.000 Lire indebitò notevolmente la cantina e già al 24 ottobre 1928, con il crack della Borsa di New York che colpì l’economia mondiale fece crollare il commercio, aumentò la disoccupazione e le banche esigevano il ritorno dei capitali che costrinsero la cantina ad un’affannosa ricerca di denaro liquido. In quel periodo la presidenza era rivestita da Franz Orian che rimase fino al 1929.

La situazione era evidentemente critica ed in particolare il Barone Widmann si preoccupò ottenendo dal Ministero degli Interni, tramite quello dell’agricoltura, un contributo straordinario di 334.928 Lire sotto il titolo: ”Contributo per gli Agricoltori Benemeriti”.

Nel 1929 fu eletto alla presidenza Josef Gabasch che rimase in carica fino al 1936. Purtroppo la situazione economica italiana negli anni trenta fece sentire i suoi effetti anche sulla Cantina Sociale: il vino non era commerciabile ed i debiti per la nuova costruzione premevano sempre più. Pertanto i soci per non perdere casa e campagna decisero tra il 1934 ed il 1938 di mettere la vecchia cantina in liquidazione e mantenere la nuova. I liquidatori presentarono la relazione finale all’assemblea generale in data 28 giugno 1941 e così nacque la ”nuova Cantina Sociale”.

Gia in questo periodo era subentrato (1936) come presidente Ernst Mayr che proseguì la carica fino al 1965. Mayr dovette condurre la cantina attraversando un lungo periodo difficile tra le opzioni e la seconda Guerra Mondiale e solo nel 1962, su pressione del direttivo, fu assunto Albin Pomella come direttore tecnico. Il successore di Mayr fu Anton Orian (1965 – 1989), che ebbe la gioia di inaugurare nel 1977 la prima catena d’imbottigliamento e l’ampliamento delle strutture per il conferimento dell’uva. Dal 1988 iniziò ad aumentare il numero dei soci, raggiungendo un massimo di 267.

Nel 1989 fu eletto come presidente Dott. Arnold Terzer che dovrebbe stare alla guida della cantina fino a dicembre 2007.Negli ultimi 10 anni furono investiti 5 milioni di Euro sovvenzionati in parte dalla Provincia Autonoma di Bolzano.

Oggi come oggi la cantina si presenta con una struttura moderna, adatta a lavorare varie quantità e qualità di uve. Per prima cantina dell’Alto Adige nel 2005, la Cantina Prod. Cortaccia è certificata IFS (International food standard). Dal dicembre 2007 il presidente della Cantina è Edmund Morandell.

Immagini Cortaccia

Cartina
Trentino Alto Adige
Maggiori informazioni

Informazioni su Cortaccia

Nome
Cortaccia
Anno di avviamento
1900
Indirizzo
Cortaccia (BZ)
Sito web
Enologo
Othmar Donà
Bottiglie prodotte
1.100.000
Ettari
180


Vendita vini Cortaccia online

 2 
   
     
95
GR
95
Produttore Cortaccia
Tipologia Bianco fermo
Regione: Trentino Alto Adige
Vitigni: 100% Traminer Aromatico
Alcol: 14,50% in volume
Formato: 0,75 l Standard
Caratteristiche Speciali:
€ 23,06
Prezzo IVA inc.
 Acquista
90
XW
91
Produttore Cortaccia
Tipologia Rosso fermo
Regione: Trentino Alto Adige
Vitigni: 100% Merlot
Alcol: 14,50% in volume
Formato: 0,75 l Standard
Caratteristiche Speciali:
€ 24,06
Prezzo IVA inc.
 Acquista
 2 
   
     
Dicono di noi
Newsletter

Sconti fino al 30%!

Nella nostra enoteca online potrai trovare la vendita dei migliori vini al miglior prezzo. Iscriviti alla newsletter e sarai informato in anteprima sulle nostre promozioni.

Privacy

Leader nella vendita vino online. Accettiamo:
Enoteca online certificata:
 ·  Via Campo dei fiori 4 (Gigante) · 47122 Forli' (FC) - Italy · P.Iva 03868400403 - C.C.I.A.A. FO319770 · Capitale sociale 50.000€ i. v. ·   Tel: +39 054327235 · Cell: +39 3929293918

Sconto 10 € per il tuo primo acquisto!